ANNIVERSARIO DI LIBERO GRASSI: la consulta della Pace propone una targa per la SIGMA in via Thaon de Ravel

La Sigma era la fabbrica di Libero Grassi. Si trovava negli scantinati di un edificio marroncino di 13 piani al n. 64 di via Thaon De Revel, di fronte l’ampio giardino della caserma Cascino, zona periferica, ai piedi del Monte Pellegrino all’epoca in espansione per edilizia residenziale. La Sigma sorse quando ancora la strada non era asfaltata, per mano di Libero, che, da un posto come quello fece partire la sua guerra al racket, divenendone l’antesignano, in tempi bui come i primi anni ’90, anni di terrore e di stragi. La storia di Libero è nota, ma noi vogliamo ricordare chi pagò con lui quella insanabile rottura con il potere mafioso, in tempi in cui tali denunce coraggiose non venivano tutelate dallo Stato. Un anno dopo la morte di Libero la Sigma dovette chiudere. I 150 dipendenti dell’azienda per la quale Libero Grassi morì andarono in cassa integrazione. La moglie Pina Maisano Grassi e i figli Alice e Davide rimasero fino alla fine a fianco delle operaie (perché la maggior parte erano donne) e fecero di tutto per salvare il loro posto di lavoro. Un piano della Gepi avrebbe dovuto trasformare l’azienda in Dali, dal nome dei figli Davide e Alice, ma si arenò tra inspiegabili pastoie burocratiche. Quello che angosciava più di tutto Pina Grassi, divenuta poi senatrice dei Verdi, era il fatto che la Sigma non lavorava, fu boicottata da più fronti. Se fosse riuscita ad andare avanti sarebbe stato un grande segnale di continuità e anche di speranza. Purtroppo, nonostante gli sforzi, dovettero interrompere il ciclo di lavorazione. Quando si è pionieri in una battaglia si devono incontrare tante difficoltà per poter poi fare da apripista a coloro che verranno dopo.

Oggi, 29 agosto 2018, a 27 anni dall’uccisione dell’imprenditore Libero Grassi, la Consulta della Pace, la Nonviolenza, i Diritti Umani, il Disarmo del Comune di Palermo chiede che, a ricordo del lavoro perduto di tanti operai che rimasero al fianco di quell’imprenditore Libero, venga ricordata, attraverso l’apposizione di una targa nei pressi del civico 64 di Via Thaon De Revel, la prima azienda Libera di Palermo, lì dove un tempo dove sorgeva la Sigma, a perenne esortazione e a sostegno di quanti hanno il coraggio oggi di denunciare.

Francesco Lo Cascio

p. la Consulta della Pace, la Nonviolenza, i Diritti Umani, il Disarmo del Comune di Palermo

ConsultadellaPace@Comune.Palermo.it

La Consulta della Pace chiede una targa in ricordo della SIGMA la fabbrica di #LiberoGrassi. GdS 30/08/18 p.16

Annunci

Una risposta a "ANNIVERSARIO DI LIBERO GRASSI: la consulta della Pace propone una targa per la SIGMA in via Thaon de Ravel"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...